Teatro Ragazzi

I Bambini nascono come le poesie 

(dal romanzo di Davide Rondoni)

I bambini nascono come le poesie, di Davide Rondoni (Fabbri Editori) è un romanzo narrato in forma di lettura teatrale che mette in scena un paradossale esame di medicina, in cui un giovane candidato di nome "Il Prossimo" spiega a un esterreffatto, accigliatissimo e buffo "superprofessore" che i bambini nascono, appunto, come nasce una poesia.

Tra gags e giochi di parole, con momenti di forte poesia e abbandoni ilari, il testo funziona come delicata metafora di educazione all'affettività e come introduzione all'affascinante mistero della creatività artistica.

Carlo Pastori, autore di canzoni per bambini, attor comico e musicista si misura in questo caso con un testo altrui, nato dalla penna dell'amico poeta Davide Rondoni.

Pastori avrà il compito di "far entrare" il pubblico dentro la storia raccontata, vestendo sia panni del bidello Rizieri, custode della scuola, che quelli del professor Lapislazuli e naturalmente del Prossimo, sottoposto ad esame.

Sbalordendo e divertendo. Perchè uno più uno fa... tre!

Durata: 50 minuti circa.

Scolarità:  secondo ciclo della Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado